• MARTEDÌ 26 OTTOBRE 2021 - S. Florio martire

Benzina, il prezzo sale ancora. Mai così alto dal 2014

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Hdblog.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


I prezzi dei carburanti continuano a salire e l'Unione Nazionale dei Consumatori rilancia l'allarme sull'aumento del costo di un pieno di benzina e diesel che va a colpire non solo le famiglie ma anche il settore dei trasporti. Ma c'è di più perché l'Unione Nazionale dei Consumatori "denuncia" l'arrivo di un ulteriore balzello che va a pesare sulle tasche degli automobilisti italiani. Infatti, venerdì scorso è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del ministero delle Infrastrutture che va ad aumentare il costo della revisione dei veicoli a motore da 45 a 54,95 euro, quasi 10 euro in più, con un rincaro di oltre il 22%. L’avv. Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, ha commentato: Insomma il Governo, invece di ridurre le imposte sui carburanti, come ha fatto per luce e gas, ha pensato bene di dare il via libera, dal 1° novembre, all’aggiornamento della tariffa per la revisione, gravando ulteriormente sui già tartassati automobilisti.

UN PIENO COSTA SEMPRE DI PIÙ

Secondo i dati settimanali del ministero della Transizione Ecologica, il prezzo dei carburanti, in modalità self service, ha raggiunto 1,676 euro al litro per la benzina e 1,523 euro per il gasolio. Per quanto riguarda la benzina, in particolare, si tratta del valore più alto dal 27 ottobre 2014 quando arrivò a 1,681 euro al litro. Sul fronte del gasolio, invece, questo carburante raggiunge il valore massimo dal 27 maggio 2019, quando si attestò a 1,525 euro al litro.
Il TOP di gamma più piccolo? Samsung Galaxy S21, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 698 euro oppure da Media World a 749 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it