• GIOVEDÌ 2 FEBBRAIO 2023 - S. Lorenzo vescovo

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Skuola.net a norma dell' art. 70 Legge 22 aprile 1941 n. 633. Le immagini presenti non sono salvate in locale ma sono Copyright del sito che le ospita.



Perché sulle banconote ci sono i ponti? Ecco quali sono quelli sugli Euro

Ti sei mai chiesto perché su ogni banconota europea è raffigurato un ponte o un arco? Ti sorprenderà sapere che in realtà si tratta di opere che non esistono nella realtà.
ponte banconote europeefonte foto: via Pexel.com Ciascuno di essi infatti è una rappresentazione di un preciso momento della storia dell'architettura europea. Dalla banconota da 5 euro fino a quella da 500: su ogni banconota è raffigurata l'immagine di un ponte, simbolo di un determinato stile appartenente all'arte europea. Oggi quei ponti esistono, riprodotti fedelmente, e in scala ridotta, da Robin Stam, designer olandese, che ha scelto di posizionarli nei pressi Rotterdam. Si tratta del progetto “The Bridges of Europe”, che ha lo scopo di ricreare i sette ponti negli stessi colori delle banconote. Diamo allora un'occhiata da vicino ai ponti e alla storia dell'architettura europea!

  • Missili in Polonia e il rischio di una guerra mondiale: cosa è successo e cosa potrebbe accadere ora (spiegato in modo semplice)
  • Midterm, cosa sono le elezioni di metà mandato negli Stati Uniti (spiegato in modo semplice)
  • Ambiente, Greta Thunberg lascia la lotta? Cosa ha detto

Banconota da 5 euro: architettura classica (IV sec. a.C. – IV sec. d.C.)

Sul fronte della banconota da 5 euro si può osservare un arco a tutto sesto affiancato da coppie di colonne con capitello ionico. Sul retro è invece raffigurato un acquedotto romano, ispirato al ponte del Gard (in francese: pont du Gard), che è un ponte romano a tre livelli situato nel sud della Francia a Vers-Pont-du-Gard.
ponti sulle banconotefonte foto: via NoNewsMagazine

Banconota da 10 euro: architettura romanica (XI-XII sec.)

La banconota da 10 euro mostra sul fronte un portale profondamente strombato con arco a tutto sesto come in tante chiese del basso Medioevo sia italiane che francesi. Sul retro un ponte massiccio con lieve andamento a schiena d’asino.
ponti sulle banconotefonte foto: via NoNewsMagazine

Banconota da 20 euro: architettura gotica (XIII-XIV sec.)

Sulla banconota da 20 euro la protagonista è l'architettura gotica. Sul fronte sono presenti delle ampie vetrate con arco ogivale, sorrette da esili colonne. Sul retro, il ponte presenta archi a sesto acuto, tipici dell'età gotica.
ponti sulle banconotefonte foto: via NoNewsMagazine

Banconota da 50 euro:  architettura rinascimentale (XV – XVI sec.)

Il Rinascimento è il protagonista della banconota da 50 euro. Sul fronte troviamo una finestra che rimanda ad uno stile classico e presenta tutti i tratti tipici dell'arte rinascimentale: arco a tutto sesto, semicolonne laterali e timpano sovrastante. Sul retro è presente un ponte con grandi arcate semicircolari sorrette da dei grossi piloni.
ponti sulle banconotefonte foto: via NoNewsMagazine

Banconota da 100 euro: Architettura barocca e rococò (XVII-XVIII sec.)

La banconota da 100 euro presenta sul fronte un portale tipicamente barocco: si possono notare un timpano spezzato, due telamoni che sorreggono un grande architrave, oltre che alcune decorazioni. Sul retro c'è un ponte che presenta arcate ellissoidali.
ponti sulle banconotefonte foto: via NoNewsMagazine

Banconota da 200 euro: architettura ottocentesca (XIX sec.)

Sulla banconota da 200 euro arriva l'età contemporanea. In questo caso troviamo sul fronte della banconota un'esile finestra che rimanda a quelle strutture in ferro e vetro definite “architettura degli ingegneri”. Sul retro il ponte è simile a quelli ferroviari in ghisa.
ponti sulle banconotefonte foto: via NoNewsMagazine

Banconota da 500 euro: architettura novecentesca (XX sec.)

Infine, la banconota con il più alto valore presenta sul davanti due facciate vetrate, elemento distintivo dei grattacieli e dell'architettura contemporanea in generale. Sul retro appare un ponte strallato, cioè sospeso a delle funi collegate direttamente ad alti piloni.
ponti sulle banconotefonte foto: via NoNewsMagazine
Testi ed immagini Copyright Skuola.net



Sannioportale.it