• MARTEDÌ 25 GENNAIO 2022 - Conv. di S. Paolo apost.

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Skuola.net a norma dell' art. 70 Legge 22 aprile 1941 n. 633. Le immagini presenti non sono salvate in locale ma sono Copyright del sito che le ospita.



Borse di studio di 4mila euro per chi si iscrive a un Istituto Tecnico Superiore

borsa di studio inps its

Ti sei diplomato e hai deciso di intraprendere il percorso di un Istituto Tecnico Superiore? Allora potrebbe interessarti il nuovo bando pubblicato dall’Inps nelle ultime ore e che prevede l’assegnazione di 100 borse di studio, del valore di 4mila euro, finalizzate ad incentivare la frequenza di Istituti Tecnici Superiori (ITS) per l’anno scolastico 2021-2022. Il concorso è però riservato ai figli dei dipendenti della pubblica amministrazione e dei pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici. Le domande dovranno essere presentate dall’anno prossimo: ma scopriamone di più.

    Leggi anche:
  • Super Green Pass: dove serve il vaccino e dove basta il tampone
  • Per i professori ci sarà l'obbligo vaccinale: cosa succede a chi non lo fa?
  • Quarantene a scuola: per i presidi il nuovo protocollo non evita la Dad e complica la vita. E con i tamponi rapidi fioccano i falsi positivi

Come partecipare al concorso dell’Inps per le borse di studio per gli ITS

Dunque al bando possono partecipare solo i figli dei dipendenti della pubblica amministrazione e dei pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici, ma non tutti. Infatti il concorso è ulteriormente selettivo e prende in considerazione solamente gli studenti fuori sede, cioè quelli che frequenteranno nell’anno scolastico di riferimento un Istituto Tecnico Superiore che abbia sede in un Comune diverso da quello di residenza, distante da quest’ultimo almeno 100 chilometri e comunque in una provincia diversa.

Ulteriore requisito d’accesso per le famiglie è quello che prevede che i figli abbiano conseguito il diploma di istruzione secondaria superiore nell’anno scolastico 2018/2019, 2019/2020 o 2020/2021 o il diploma quadriennale di istruzione e formazione professionale, e che siano in regola con la frequenza minima obbligatoria dell’ITS, nel caso in cui abbiano già iniziato.

Infine, non devono fruire per il medesimo anno formativo 2021/2022, di altre provvidenze analoghe erogate dall’Istituto, dallo Stato o da altre istituzioni pubbliche e private, in Italia o all’estero di valore superiore al 50% dell'importo della borsa messa a concorso.

Bando Inps per agevolazioni ITS: come presentare domanda

Se in possesso di tutti i precedenti requisiti, sarà possibile presentare la domanda dalle ore 12.00 del 25 gennaio 2022 alle 12.00 del 22 febbraio 2022 per via telematica, seguendo le modalità indicate nel bando e usando uno dei sistemi di autenticazione (SPID, CIE, CNS). In caso di difficoltà, sarà possibile usufruire del Contact Center. Il numero è indicato nel bando di concorso presente nel sito dell’Inps.

Chi potrà inviare effettivamente la richiesta? A farlo dovrà necessariamente essere il genitore del ragazzo, in alternativa il coniuge del titolare, nei casi in cui quest’ultimo risulta deceduto o privo di diritto alla pensione di reversibilità del coniuge, oppure ancora il soggetto tutore del figlio oppure dell’orfano del titolare del diritto, infine l’eventuale beneficiario del bonus Inps se maggiorenne alla data in cui intende presentare domanda.

Inoltre, all’interno della domanda bisognerà quindi specificare la votazione conseguita dal ragazzo alle scuole superiori o equivalenti, e il codice IBAN. Va bene quello del conto corrente postale, bancario o della carta prepagata. Non sono validi Iban di libretti postali.

Come capire se si è stati accettati dall’Inps

Come sapere se la procedura è andata a buon fine? Entro quando si riceverà risposta? Ebbene dovrebbe essere direttamente l’Inps ad inviare un’email di conferma all’indirizzo indicato durante la compilazione della domanda. Sarà possibile controllare i dati inseriti all’interno dell’area riservata e correggere eventuali errori. In questo caso, sarà però necessario inviare una nuova domanda entro il termine di scadenza.

In seguito la graduatoria finale verrà pubblicata entro il 23/03/2022 e sarà compilata sommando il punteggio del merito scolastico e quello corrispondente alla classe di Indicatore ISEE 2022. Nel bando viene specificato che “a parità di punteggio complessivo, verrà data priorità al valore ISEE assoluto inferiore. In caso di persistente parità sarà preferito lo studente di età anagrafica maggiore”.
Testi ed immagini Copyright Skuola.net



Sannioportale.it