• VENERDÌ 16 APRILE 2021 - S. Lamberto martire

Ecco 4 motivi per cui il "sofagate" è molto più di uno sgarbo diplomatico

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ilgiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


L'imbarazzo. Dev'essere serpeggiato ovunque. Solo dopo ha lasciato spazio all'irritazione. Ursula Von der Leyen, presidente della Commissione Ue e quindi rappresentate di ogni singolo Stato del Vecchio Continente alla corte del Sultano, mollata in piedi senza una sedia su cui accomodarsi. Le hanno riservato un sofà, qualche metro più in là, a debita distanza dal presidente turco Recep Tayyip Erdo?an che, senza batter ciglio, si godeva la scena studiata a tavolino per infierire sulla debole Unione europea e per ribadire non solo che in quella stanza comanda lui ma soprattutto che tra le due controparti è lui ad essere quello forte. Una forza che gli deriva dai successi ottenuti sul campo, nella lotta allo Stato islamico nella Siria martoriata, nell'ingerenza strategica sul territorio libico devastato dalle lotte clandestine e nella gestione della bomba migratoria alle porte dell'Europa.La Von der Leyen non ha battuto ciglio: ha incassato e si è seduta, relegata sul sofà. Le proteste sono arrivate dopo, attraverso un comunicato stampa, quando ormai era troppo tardi. "La presidente era chiaramente sorpresa - ha provato poi a spiegare il portavoce della Commissione, Erica Mamer - ha preferito dare la priorità alla sostanza piuttosto che alle questioni di protocollo o di forma, e questo è certamente ciò che i cittadini dell'Unione europea si aspettavano da lei". In realtà, nel vedere quelle immagini lì (guarda il video), la stragrande ...



Sannioportale.it