• LUNEDÌ 6 DICEMBRE 2021 - S. Nicola di Bari

Un milione e mezzo di persone in meno davanti alla tv. Ecco perché calano gli ascolti

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


2019 Vs 2021. Cosa è cambiato per la televisione italiana? L’audience, ovvero 1 milione e 500mila persone in meno che guardano la tv in prima serata, 8 milioni nel giorno medio. E i debutti della stagione ne sono la prova: talk show, intrattenimento, talent e serie tv, nessuno si è salvato. Certo qualcuno ha retto, vedi alle voci Report, Chi l’ha visto, Presa Diretta. Stefano Balassone, manager media, insegna comunicazione ed è un esperto di Rai, qui ha lavorato alla Terza Rete tra gli anni ’80 e ’90, ed è stato nel CdA per quattro anni, tra il 1998 e il 2002. Ci ha aiutato a capire cosa giustifica questo calo. Abbiamo guardato insieme la fotografia scattata dall’Osservatorio dello studio Frasi, che ha elaborato i dati dati Auditel relativi al mese di settembre 2021 e li ha confrontati con lo stesso periodo del 2019. Ebbene, ci dice: “Il fenomeno interessante non è il su e giù dello share ma la diminuzione dell’audience complessiva. Parliamo di un calo dello share del 10-15%, ovvero di quasi un milione e mezzo di persone in meno. È evidente che si tratta di una conseguenza indiretta della fine della pandemia: la gente esce di più”.Un fenomeno, quello dell’allontanamento dal piccolo schermo che ...



Sannioportale.it