• VENERDÌ 7 OTTOBRE 2022 - Beata Vergine Maria del rosario

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Panorama.it a norma dell' art. 70 Legge 22 aprile 1941 n. 633. Le immagini presenti non sono salvate in locale ma sono Copyright del sito che le ospita.



I faccendieri del calcio giovanile

Intorno alle «baby promesse» del pallone prospera un calcio mercato con procuratori-faccendieri che assecondano le ambizioni dei genitori. E nel meccanismo, per accedere alle categorie più importanti, si pagano «premi» fino a 20 mila euro. È un business con pesanti ricadute psicologiche per bambini e ragazzi. Schiacciati dalle aspettative familiari e magari illusi di possedere un talento che non hanno.«Mio figlio ha 14 anni, è un terzino sinistro, ma può coprire tutta la fascia. Un giorno, mentre stavamo facendo uno stage vicino a dove abito, un signore si avvicina e mi dice che Marco ha le capacità per fare un salto di qualità. Mi avrebbe aiutato lui: avrebbe fatto una presentazione, una sorta di curriculum, e l’avrebbe portata alle più grandi società con cui aveva rapporti. Il costo, 1.500 euro». Incontriamo il padre di Marco in un piccolo stadio alle porte di Napoli, dove si sta tenendo uno stage aperto ai nati dal 2004 al 2008.In campo, centinaia di bambini e una decina di organizzatori. Sugli spalti una marea di genitori pronti non solo a fare il tifo, ma anche a riconoscere eventuali scout cui proporre il proprio «gioiello». Perché, come spiega Massimiliano Matticoli, allenatore Figc (la Federazione italiana giuoco calcio) ed esperto in quello giovanile, «comunque la si metta, spesso a rovinare i nostri ragazzi sono le ambizioni degli adulti, siano essi genitori, procuratori o allenatori. Non a caso da anni la Federazione preme molto sulla cultura sportiva, soprattutto per quanto riguarda i più grandi». All’ombra di quello che ha espresso fuoriclasse come Paul Pogba o Ángel Di Maria, c’è infatti un calcio mercato parallelo fatto di piccoli aspiranti campioni. Un sottobosco che coinvolge ben 594.149 ragazzi (tanti sono stati, secondo i dati ufficiali, i tesserati tra i 5 e i 16 anni nel biennio 2020-2021, peraltro in calo causa Covid rispetto ai 767.511 del 2019), in cui a muoversi sono spesso procuratori-faccendieri, non ...
Testi ed immagini Copyright Panorama.it



Sannioportale.it